Chi sono

Medico,  chirurgo, odontoiatra, scienziato,  posturologo, nutrizionista, autore, cultore e promotore della medicina olistica.

Sposo una filosofia assolutamente globale, integrata, appunto olistica, come oggi si usa dire, in base alla quale considero la macchina corporea come insieme di elementi interdipendenti strettamente connessi, visione, quindi, anti-cartesiana.

I fenomeni fisiologici e patologici che appaiono lontanissimi tra loro, possiedono, invece, un filo logico, talvolta non del tutto noto, che li lega indissolubilmente.

Si tratta di connessioni anatomiche quasi impossibili da individualizzare, ma che indiscutibilmente esistono.

Ad esempio:

la mancanza di un molare potrebbe portare ad una patologia vertebrale;

un difetto di convergenza oculare potrebbe comportare anomalie posturali del bacino

La mia prerogativa è indagare, individuare e scoprire le cause e non semplicemente curarne i sintomi: si cerca il più delle volte di camuffare, ammazzare il sintomo, anziché chiederne l’espressione: perché sta avvenendo ciò?

Unendo la logica ed il  buon senso degli antichi alla meticolosa precisione tecnologica,  cervello e macchine: il connubio dal quale è possibile ottenere tanto per il progresso scientifico e soprattutto per i pazienti.

Il medico dovrebbe individuare quali evenienze investigative meglio si addicono alla specifica situazione patologica del suo paziente, escludendo ricerche diagnostiche superflue e premature.

Oggi vanno di moda medicine diverse tra di loro a seconda della scuola, popolo o cultura cui si ispirano, ma la medicina deve essere una sola così come uno solo è il nostro organismo, uno e indivisibile.

Il mio approccio al paziente si riassume in una frase:

OGNI PAZIENTE E’ UNO E UNICO E COME TALE DEVE ESSERE VISITATO,ASCOLTATO,INTERPRETATO E CURATO

Nella mia attività clinica venticinquennale di medico e odontoiatra non ho mai visto nessun paziente portarmi solo un dente o la sua bocca alla mia osservazione, ma parlare, camminare verso di me, espormi i suoi problemi medici e non, accomodarsi, ed io, durante questi primi minuti di visita, cerco di carpire cosa in lui non funziona, o meglio cosa mi sta dicendo il suo organismo in un linguaggio che all’inizio può sembrare incomprensibile, ma poi, man mano che ci si addentra nel suo interno, diventa affascinante, insostituibile.

CONTATTAMI

Collaboratori

Nome Cognome
Nome CognomeSpecializzazione
testo
Nome Cognome
Nome CognomeSpecializzazione
testo
Nome Cognome
Nome CognomeSpecializzazione
testo

DICONO DI NOI

“Pensavo si trattasse di Odontoiatria e poco altro e invece mi sono trovato immerso in una miriade di scienze sia vicine sia lontanissime tra di loro, ma tutte tenute assieme da un grande burattinaio, Antonio Scalabrino, che le lega e le articola tra di loro con superba maestria.”

Prof. Antonio Dal Monte
0
INTERVENTI
0
COLLABORATORI
0
PUBBLICAZIONI
0
RICONOSCIMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila il modulo con tutti i campi, ti risponderemo a breve.